Avengers: Infinity War, Jim Starlin ricorda dei retroscena su Thanos

339
Thanos

Avengers: Infinity Wars è nelle sale e a commentare l’avvenimento si è interpellato nientemeno che Jim Starlin, colui che ha creato Thanos e il Guanto dell’Infinito, ma non solo: Starlin ha dato vita al crossover cosmico per eccellenza di Marvel Comics, miniserie a fumetti che ha ispirato anche il film attualmente nei cinema.

La prima domanda fattagli riguarda la leggenda secondo cui il nome di Thanos sia stato un errore dell’autore nel ricordare la parola greca “Thanatos”. Starlin ha subito ribattuto:

Non è vero, è una leggenda. Conoscevo la differenza tra l’uno e l’altro. Quando vivevo a New York c’era un ristorante greco che si chiamava “Thanatos” vicino a casa mia, che ci crediate o no. Non so da dove sia nata questa leggenda metropolitana, ma il nome è sempre stato Thanos. Ne sentii parlare durante una lezione di psicologia che frequentavo a Detroit. Si parlava del concetto freudiano  di thanos ed Eros.

Starlin aggiunge:

Negli anni settanta avevamo grande libertà alla Marvel perché era il periodo in cui la casa editrice passava da otto a ventisette fumetti pubblicati mensilmente. Roy Thomas era così impegnato con il lavoro che mi lasciava fare quello che volevo.

Starlin interviene anche sul personaggio di Morte, totalmente escluso dal colossal Marvel.

Per quanto riguarda il ruolo della Morte credo di aver disegnato questa spash-page  nella mmia seconda storia di Captain Marvel, in cui c’erano Thanos, il Super-Skrull e proprio lei. All’inizio era soltanto un personaggio incappucciato gettato nella pagina; solo dopo mi sono chiesto quale diavolo di identità gli avrei dato. Alla fine della scrittura dell’albo avevo deciso: le tendenze nichiliste di Thanos sono diventare la sua principale motivazione. Sono tornato indietro e ho disegnato un seno alla figura incappucciata. Lady Morte si è sviluppata da lì.

Starlin conclude commentando il rapporto tra Thanos e la Morte.

Thanos e Morte li ho sempre visti come la coppia più disfunzionale del cosmo. Sono come Sam e Diane di Cheers, ma in versione spaziale. Un’unione impossibile che Thanos continua a cercare di far funzionare. Probabilmente ne avete viste tutti nella vita reale, di coppie così.

Fonte: Newsarama

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here