Coco – Recensione

465
Coco

Il viaggio di Coco

Coco è un film d’animazione creato da Lee Unkrich e Adrian Molina, prodotto e creato dalla Pixar Animation Studios, costola della Disney.
Questo film, che nasce come una celebrazione delle tradizioni messicane – nella fattispecie El día de Muertos – si evolve in una meravigliosa avventura alla ricerca delle proprie radici. Fiumi di lacrime assicurate!

Miguel Rivera ha dodici anni e vive con la sua numerosissima famiglia a Santa Cecilia, in Messico. La sua cittadina è famosa per essere la casa natia del più grande musicista di tutti i tempi, il grande Ernesto de la Cruz.
Miguel vuole diventare un musicista proprio come de la Cruz ma c’è un enorme ostacolo a impedirgli di realizzare questo sogno ed è proprio la sua famiglia, che di note e strumenti proprio non vuole saperne. La trisnonna di Miguel, Mamma Imelda, era stata abbandonata dal marito che, desideroso di diventare musicista, l’aveva lasciata sola con la piccola Coco.
Da quel momento in poi per la famiglia Rivera la parola
musica aveva cessato di esistere. Ma grazie a Miguel e al suo straordinario viaggio nel regno delle Anime, scoprirà che la verità è ben diversa da ciò che si aspettava…

Oltre a una colonna sonora frizzante ma allo stesso tempo ricca di parole emozionanti, Coco offre agli spettatori più piccoli una grande dose di divertimento e paesaggi coloratissimi, mentre agli adulti moltissimi spunti di riflessione per un tema che riguarda tutti da vicino, la famiglia. La famiglia che molte volte punisce e ostacola, ma senza la quale non saremmo quello che siamo.
Cosa state aspettando allora? Correte al cinema a vedere Coco!

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here