Game of Thrones: nuovi spoiler dal set dell’ottava stagione

55

Da qualche settimana sono iniziate le riprese dell’ottava stagione di Game of Thrones, e i ragazzi di Watchers On The Wall, per scoprire in anteprima cosa accadrà nella prossima stagione, hanno addirittura mandato dei droni a fotografare il set.

Le foto dal set rivelano grandi anticipazioni su alcune battaglie nella nuova stagione di Game of Thrones.

Gli scatti realizzati da Watchers On The Wall potrebbero contenere – anzi, sicuramente contengono alcuni pericolosissimi spoiler sulla trama dell’ultimo ciclo di episodi di Game of Thrones.

Attenzione! Possibili spoiler sull’ottava stagione di Game of Thrones!

Il set della dimora degli Stark

La prima immagine ritrae la dimora degli Stark. Era abbastanza prevedibile che alcune delle sequenze più importanti dell’ottava stagione di Game of Thrones si sarebbero svolte a Grande Inverno. Ma da alcuni particolari si intuisce qualche dettaglio in più sulla loro possibile trama.

Nel dettaglio un trabucco. Potrebbe significare che la guerra sia arrivata a Grande Inverno?

Quello cerchiato sembra proprio essere un trabucco, arma che veniva tradizionalmente usata durante gli assedi per scagliare massi o enormi proiettili infuocati oltre le alte mura di un castello. Che la guerra sia giunta alle porte di Grande Inverno?

Sul set si sta ricostruendo Approdo del Re?

Quest’ultima foto rappresenta forse la madre di tutti gli spoiler. Secondo fonti vicine agli addetti ai lavori, sul set dell’ottava stagione di Game of Thrones si starebbe lavorando senza soluzione di continuità per ricostruire ogni minimo dettaglio di Approdo del Re.

Ma perchè non utilizzare una vecchia città medievale come base per le riprese invece che costruirne una ex novo? L’ipotesi più probabile, è che si ha intenzione di dare tutto alle fiamme e di raderla completamente al suolo come se dei potenti draghi scatenassero su di essa il loro leggendario fuoco.

Quindi di Approdo del Re rimarranno solo le ceneri? Probabile. Ad avvalorare questa ipotesi ci sono anche i ripetuti test di incendi controllati che i ragazzi di Watchers On The Wall continuano a segnalare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here