Jessica Jones 2×02 – Uno Strano Incidente

59
Jessica Jones 2

La recensione episodio per episodio della seconda stagione di Jessica Jones, per chi è troppo impegnato per fare maratone ma vuole comunque spazio per discutere

Alcol e sesso non bastano più, anzi sono motivi di crescenti dubbi per Jessica Jones. Le perplessità della protagonista sulla sua natura divengono più forti e gli ultimi avvenimenti strettamente legati al suo passato le danno speranza di ricordare una giovane Jessica, una Jessica precedente ai suoi cambiamenti fisici e non.

L’insoddisfazione viene a galla dai vari elementi che compongono la vita di Jessica, soprattutto quelli lavorativi, vien da dire. Basta una semplice ricerca su internet per scoprire quanto necessario su qualsivoglia persona, anche se magari non ne conosciamo nemmeno il nome completo. Sotto questo punto di vista, la vita al neofito investigatore Malcolm si prospetta meravigliosa e meno faticosa del previsto.

È proprio Malcolm a portare a Jessica nuovi elementi su cui indagare, tra cui il nome di una persona strettamente collegata all’IGH e, a sorpresa, a Will Simpson.

Trish, nel frattempo, sfrutta sue vecchie e infelici conoscenze per ottenere più informazioni sul buco mnemonico che caratterizza la sorella.

Trish e Malcolm risultano uno dei punti più innovativi della stagione. Condividendo lo stesso spazio vitale della protagonista, i due personaggi si muovono a testa alta nella storia, portando importanti contributi e facendo valere le proprie identità e ruoli.

Jessica Jones 2
Un po’ di backstory aggiuntiva su Whizzer farà sorridere i lettori accaniti dei fumetti Marvel.

Con tale gestione dei comprimari, la nota dolente risulta essere Jeri Hogarth, ancora troppo distaccata narrativamente dal resto degli eventi. Un peso che aumenta sotto il considerevole minutaggio dedicatole.

Il rapporto tra Jessica e il nuovo tuttofare del palazzo fa presagire ridondanti e poco innovative antipatie.

La dipartita finale di un inaspettato alleato ci fa comprendere a quali livelli si aggira la nuova minaccia della stagione. E se le modalità d’esecuzione non risultano il massimo della sufficienza (visivamente parlando), il risultato ci permette di carpire chiaramente il messaggio che la serie ha per noi: si fa sul serio.

Mh, staremo a vedere.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here