Naruto: Gaara originariamente appariva molto diverso da come lo conosciamo

2796

Uno schizzo di Kishimoto mostra come era stato concepito inizialmente Gaara

In Naruto abbiamo visto apparire dozzine di ninja, ma solo alcuni si sono distinti per le loro qualità e azioni. Per esempio Sasuke ha rimuginato molto per l’intero “Villaggio della Foglia”, mentre Gaara è riuscito a ricoprire quello scheletro nel “Villaggio della Sabbia”. Dopotutto, il combattente dagli occhi di procione sembrava abbastanza squilibrato per essere un genin, ed infatti era proprio così.

Quindi, adesso, sarete interessati a conoscere come appariva originariamente Gaara nella prima versione di Naruto.
In principio nei primi disegni di Gaara mostrati da Masashi Kishimoto, quest’ultimo appariva molto diversamente da quello che ci aspetteremmo.

Come mostrato nell’immagine qui sotto, nel personaggio è stato modificato il tatuaggio facciale in quello che sembrava una cicatrice di nascita. Il look era abbinato a capelli più lunghi e l’abbigliamento di Gaara era molto più difficile da animare di quello che indossava nella versione definitiva.

Invece di una semplice uniforme da ninja, Gaara indossava un grande mantello con i bordi  sbrindellati e nella parte bassa dei normali pantaloni, per cui l’intero outfit era adatto all’oscurità di Kishimoto.

L’artista ha persino abbozzato la sua versione della Bestia ad una coda come se fosse qualcosa di familiare in qualche modo a Gaara.

Nello schizzo è stato riprodotto una versione del Bijuu molto diversa da come appariva in Naruto, infatti l’animale ha dimensioni molto più ridotte. Infatti il procione sembra piuttosto un lupo che un altro animale pur se gli occhi mascherati riescono a mostrare il suo vero aspetto.
Sulla testa della creatura selvaggia è stato disegnato anche il simbolo Buddista Manji che spesso viene confuso con una svastica anziché con la sua vera orgine nella fede Indù. Questo marchio voleva simboleggiare l’armonia universale e l’equilibrio fra gli opposti ma successivamente fu eliminato dalla Bestia a una coda per poi ricomparire successivamente nella serie. Tale marchio, infatti, venne usato da Neji come sigillo sulla fronte che simboleggiava l’appartenenza al clan della sua famiglia.

Dopo aver conosciuto la vera storia e origine di Gaara, quale preferite?

Fonte: CB

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here