One Piece, Barbabianca: l’uomo più buono al mondo

2062
barbabianca

Edward Newgate, ovvero Barbabianca, è forse l’uomo più buono comparso nel manga di One Piece

Ogni qual volta veniamo a conoscenza di un qualcosa che riguardi Barbabianca, non possiamo non restare esterrefatti dalla bontà di quest’uomo. Nonostante fosse uno dei Pirati più importanti del mondo di One Piece – ha rivaleggiato con Gol D. Roger e raggiunto il titolo di Imperatore – Edward Newgate si è sempre dimostrato un uomo dal cuore d’oro.

Leggi anche: One Piece Capitolo 909: appaiono altri due personaggi dalle SBS, ecco quali

Barbabianca, un’imperatore diverso

Il concetto di bene e male, in One Piece, è piuttosto relativo: lo schieramento, infatti, non indica la posizione “umana” di un determinato personaggio. Ecco perché un pirata può essere sia buono che cattivo, discorso che vale anche per i membri della Marina. Barbabianca, sebbene sia ritenuto un criminale, è un personaggio buono, forse il più buono del mondo di One Piece.

Nonostante un potere enorme, infatti, Newgate non si dimostra mai un oppressore. A differenza di Imperatori come Big Mom e Kaido, infatti, Barbabianca protegge i propri territori senza chiedere nulla in cambio. La dimostrazione l’abbiamo a Fishman Island, isola che Baffi Bianchi ha deciso di mettere sotto la propria ala per evitare che gli Uomini-Pesce fossero perseguitati.

Ma non solo, nell’ultimo capitolo, il 909, veniamo a sapere che Newgate non ha mai dimenticato il proprio paese d’origine: per tutta la vita, infatti, ha continuato a sostenerlo, inviando periodicamente denaro che consentisse ai cittadini di non vivere nello stato di povertà a cui il Governo Mondiale li aveva costretti (Il paese di Barbabianca, infatti, essendo povero non riusciva a pagare i tributi ai Draghi Celesti e dunque era stato completamente abbandonato dal Governo).




Barbabianca e il sogno della Famiglia

In un certo senso, Barbabianca è molto simile a Luffy. Sebbene non abbia avuto la stessa ambizione di conquistare la Rotta Maggiore e divenire il Re dei Pirati, Newgate ambiva di certo alla Libertà assoluta. Ha intrapreso il proprio viaggio non per il denaro o il potere, bensì per costruire una famiglia. Nel caso di Barbabianca l’affermazione “Il One Piece è il viaggio” è più che giusta.

L’ambizione dell’uomo più forte del mondo, infatti, non era altro che divenire Padre e da padre difendere i propri figli. La sua forza non piò che derivare dal proprio sogno: in un mondo come quello di One Piece, bisogna essere potenti per proteggere i propri cari. Ciò non è diverso da quello che prova a fare Monkey D. Luffy: in più di un’occasione, infatti, Cappello di Paglia ha affermato di voler superare i propri limiti, perché desidera portare con sé i propri compagni, anche se più deboli.

Leggi anche: One Piece: tutti gli errori di Eiichiro Oda – Parte 1




Barbabianca: un padre per chiunque

Il desiderio di proteggere, porta Barbabianca a prendere le parti dei più “deboli”. E’ quello che accade anche con Portgas D. Ace. Pugno di fuoco, infatti, è uno dei personaggi più deboli comparsi in One Piece. Naturalmente non a livello di forza, bensì di psicologia. Il fratello di Luffy ha sofferto fin da piccolo il fatto di essere figlio di uno degli uomini più odiati al mondo. Ha rinnegato il proprio padre, reo di avergli lasciato un “nome” troppo pesante.

Ace aveva bisogno di una figura come Barbabianca, di un uomo che gli facesse comprendere il proprio posto nel mondo. Grazie a Newgate, Pugno di Fuoco si trasforma, cambia totalmente. Finalmente si sente parte di qualcosa e comincia ad ottenere una risposta alla domanda che lo ha sempre perseguitato: «E’ giusto che io sia nato?». 

Barbabianca: l’uomo più buono in One Piece

Analizzare un personaggio come Edward Newgate non è semplice e probabilmente non è un qualcosa che si può fare in poche righe. E’ innegabile, però, che Eiichiro Oda abbia costruito un personaggio che incarna alla perfezione il significato della parola Bontà. Quindi non si può non ripetere un’ultima volta: Barbabianca è l’uomo più buono in One Piece. 

                                   

Leggi anche: One Piece: Ecco come sarebbe Rufy in versione Re dei Pirati

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

 

Gesto bellissimo di Eiichiro Oda! #onepiecegt #onepiece #opgt #eiichirooda #oda #kumamoto

Un post condiviso da OnePiece.It (@onepiecegt.it) in data:

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here