ONE PIECE: le altezze della Ciurma di Cappello di Paglia prima e dopo il timeskip – GRAFICO

2175
one piece timeskip

Scopriamo quanto sono cresciuti i protagonisti di ONE PIECE dopo il timeskip, ecco le altezze prime e dopo il salto temporale

ONE PIECE è un manga attualmente in vendita con uno dei cast più numerosi. Non solo i personaggi secondari e antagonisti si contano a fatica, ma anche la Ciurma principale di Cappello di Paglia vanta ben nove – ormai dieci – personaggi.

Scopriamo assieme quanto sono cresciuti i membri della Ciurma di Cappello di Paglia nei loro due anni di avventure.

Leggi anche: ONE PIECE 907: Chi sono i Vice-Ammiragli Gion e Tokikake?

PRE-TIMESKIP

one piece timeskip one piece timeskip

Come possiamo notare, il personaggio più alto è Jinbe con ben 301 cm d’altezza, mentre il più basso è Chopper (forma ibrida) con 90 cm d’altezza. Tra i personaggi umani (esclusi anche i cyborg), il più alto è Brook con 266 cm d’altezza, mentre il più basso è Nami con 169 cm d’altezza.

Leggi anche: Masashi Kishimoto parla di Eiichiro Oda in una recente intervista

POST-TIMESKIP

one piece timeskip one piece timeskip

Dopo il salto temporale di due anni, le differenze di altezze rimangono invariate.

I personaggi che crescono maggiormente sono Franky e Brook. Se il primo è giustificato per i supporti meccanici implementati nel suo corpo, la crescita di Brook (ormai 90enne) risulta del tutto ingiustificata. Un’altra crescita considerevole potrebbe essere quella di Chopper forma umana, ma la mancanza di dati non ci permette di arrivare a considerazioni precise.

Il personaggio cresciuto meno dopo Chopper, Robin e Jinbe (rimasti invariati) è Nami, cresciuta di un solo centimetro.

ONE PIECE: Eiichiro Oda si esprime su un possibile sequel e sui manga moderni

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001.

La storia segue le avventure di Monkey D. Rufy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver innavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gom Gom. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Rufy esplora la Rotta Maggiore in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati.

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con oltre quattrocento milioni di copie in circolazione al 2017 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here