ONE PIECE SBS: ecco il Frutto del Diavolo apparso nel manga senza che ce ne accorgessimo

2856

Le SBS del volume 93 di ONE PIECE rispondono a molte domande dei fan, rivelando spesso curiosità e retroscena

Nelle SBS del volume 93 di ONE PIECE, un fan pone a Eiichiro Oda una domanda che ci siamo sicuramente posti tutti: cos’è il procione-teiera presente in casa di Tama? Probabilmente molti di noi avranno lasciato correre, pensando che Oda volesse semplicemente rappresentare uno dei tanti animali strani presenti su Wano citando inoltre un popolare racconto folcloristico.

Leggi anche: ONE PIECE SBS: Eiichiro Oda rivela curiosità su una ricetta di Sanji

D: C’è un tanuki [cane procione] nella casa di O-Tama, molto simile a quello di “Bunbuku Chagama”. Non credo sia stato domato dai poteri di O-Tama, ma credo che ci siano storie interessanti al riguardo, dico bene?

O: Oh, l’hai notato! In realtà è una teiera che ha mangiato il frutto Inu Inu modello Cane Procione. Poiché è una teiera che Hitetsu ha sempre usato con cura, dopo aver ottenuto i poteri è rimasto molto affezionato a lui. Mettendolo sul fuoco soffrirebbe molto, quindi non può più essere usato per bollire l’acqua. Però c’è un’altra cosa… speravo che qualcuno se ne accorgesse ma nessuno l’ha segnalato, quindi lo annuncerò in questa occasione! Se si guarda attentamente, Bunbuku-kun è in realtà… seduto sul proprio scroto! Non posso credere che nessuno se ne sia accorto! Mentre lo disegnavo ridevo da solo!

Leggi anche: ONE PIECE SBS: Eiichiro Oda presenta un nuovo membro dell’Armata Rivoluzionaria

La risposta sulla natura del procione-teiera è ancora più scontata di quel che potevamo immaginare, ma a questo punto la domanda sorge spontanea: cosa ci fa un oggetto fruttato in una casa nelle periferie di Wano? Che Hitetsu, il proprietario della teiera, nasconda qualcosa? O che abbia incontrato qualcuno di molto particolare, in passato?

Tra l’altro, il lettore che ha posto la domanda cita espressamente Bunbuku Chagama, il racconto folcloristico che parla di un tanuki che usa le sue doti di mutaforma per premiare la bontà del suo salvatore. Inoltre i tanuki dei racconti popolari avevano uno scroto enorme, giustificando anche la bizzarria descritta da Oda nella sua risposta.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here