X-Men, di Bryan Singer: Hugh Jackman rivela che sul set erano vietati i fumetti

67
X-Men Hugh Jackman

Hugh Jackman rivela che i fumetti degli X-Men erano vietati sul set del film di Bryan Singer, veri e propri oggetti di contrabbando

In una recente intervista a MTV, Hugh Jackman rivela che i fumetti erano assolutamente vietati sul set del film X-Men, di Bryan Singer. L’attore ha parlato di quando ha ottenuto il ruolo di Wolverine nei film sui mutanti della Marvel:

Quando ho avuto la parte ricordo di essere andato nel suo ufficio. Fumetti appesi su ogni parete. E, a proposito, i fumetti erano vietati sul set perché Bryan Singer aveva un timore su ciò che la gente avrebbe potuto pensare…voleva veramente prendere sul serio i personaggi dei fumetti, come personaggi tridimensionali. “Le persone che non comprendono questi fumetti potrebbero pensare che siamo bidimensionali”, così a nessuno è stato permesso [di leggerli]… erano come oggetti di contrabbando.

Leggi anche:  X-Men: il co-creatore di Deadpool chiede a Jackman di tornare nei panni di Wolverine per un crossover

Leggi anche: Jackman: “Wolverine tornerà”, ma niente crossover con Deadpool

Hugh Jackman pronto a interpretare altri supereroi dopo Wolverine

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here